Archivi categoria: Allgemein

Primavera

La primavera è arrivata. Passerai più tempo all’aperto d’ora in poi.

Cammina in consapevolezza – quando è possibile.

E’ sempre possibile.

Senti la gioia di camminare. La gioia di vivere.

Tutto attorno a te è lì per te. Per essere percepito da te.

Per essere apprezzato da te.

Annunci

Meditare con i sassi – Bidogno

Meditazione in un posto frequentato dalle streghe della Valle Capriasca e vicino a un piede scolpito nella roccia 1 milione di notti fa. Sovrumani silenzi e profondissima quiete e una vista a dir poco spettacolare su Lugano e il lago. Non saprò mai chi è stato a chiamarmi lassù ma lo ringrazio di cuore. E tornerò.

CICLO DI WEBINAR: LE BASI DELLA PRATICA MEDITATIVA – DAL 10/11/16

La mia casa editrice “Edizioni Il Punto d’Incontro” ha avuto la fantastica idea di organizzare dei Webinar (seminari sul web) sulla pratica meditativa e ho l’onore di fungere da docente in questa iniziativa. Per i dettagli vedi: Webinar TAM

Dal 10 novembre saranno organizzati ogni 2 o 3 settimane – sempre al giovedì alle 21.00 per 2 ore – dei seminari interattivi nei quali impareremo sistematicamente e “passo dopo passo” la pratica meditativa buddhista Zen/Vipassana della tradizione di Thich Nhat Hanh – combinata con gli insegnamenti di Eckhart Tolle e della psicologia spirituale moderna. Il tutto l’ho chiamato “TAM” – “Transformative Awareness Meditation” e comprende le pratiche della meditazione seduta e camminata, della presenza mentale/mindfulness e della visione profonda Vipassana nonché qualche visualizzazione. Chi conosce i miei testi e filmati su questa pagina ha già una buona idea di questo approccio.

Gli incontri costano 7 EUR – o 6 EUR in caso di iscrizione a 3 incontri insieme – e serviranno soprattutto per PRATICARE meditazione insieme – fin dal primo incontro e anche con chi non l’ha mai fatto. Ci saranno sempre spazi per domande e risposte e per la condivisione delle esperienze. Quindi non solo lunghi discorsi per voi da ascoltare ma pratica meditativa concreta, esperienze da fare, esercizi interattivi e tanto scambio e anche molto divertimento. Ci occuperemo molto delle questioni pratiche: Come sedersi? Come concentrarsi sul respiro? Come evitare distrazioni? Come gestire tanti pensieri o forti emozioni? Quanto tempo meditare? In che momenti della giornata? Ma ciò ci porterà anche direttamente alle questioni “grandi”: Cosa vuol dire visione profonda? Perché non sono felice? Come posso liberarmi dalla mia personale sofferenza?

Il mio obiettivo: darvi il mio supporto per instaurare una pratica meditativa solida, regolare e costante – sia sul cuscino che fuori nella vita reale. E chi pratica già regolarmente meditazione è anche benvenuto: forse hai voglia di strutturare meglio le tue conoscenze ed esperienze, di approfondirle e di condividerle con altri?

Probabilmente la frase che ho letto e sentito di più online e negli incontri di presentazione del mio libro in giro per l’Italia è stata: “vorrei tanto iniziare/imparare a praticare meditazione ma non so come/dove/con chi ecc”. Ed ecco la tua occasione.
Quindi: iscriviti o non ti lamentare più. L’occasione c’è.

Se la cosa vi interessa iscrivetevi con il link sotto al primo incontro.
Per 7 Euro (o 6) vengo a casa vostra il giovedì sera e praticheremo insieme per 2 ore. Sono previsti 10 incontri fino alla primavera prossima. Se la cosa piacerà a te e a me ci potremo vedere più spesso e praticare meditazione insieme. Che gioia!

 

Per l’iscrizione: Webinar TAM

Saluti di cuore e a presto nel Webinar.
Volker

MEDITAZIONE CAMMINATA A “CHIARISSIMA 2016”

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “MEDITAZIONE CAMMINATA”
A “CHIARISSIMA 2016”

Bel pomeriggio ieri a Chiari (BS) al “Festival del Ben-Essere” con una lettura dal libro e poi meditazione camminata praticata con un bel gruppo di persone interessate.

Abbiamo sperimentato tre forme di meditazione camminata insieme: prima la forma lenta della tradizione Vipassana e poi il Kinhin e la MedCam “3×1” al sole fuori dalla sala.

Grazie agli organizzatori e complimenti per la fiera estremamente interessante per quanto riguarda tutti gli aspetti di una vita sana e consapevole.

Ci rivediamo nel 2017!

Per ordinare il libro: http://ow.ly/YE5Wm

“IO-PENSO-CHE” – L’IDENTIFICAZIONE CON I PENSIERI

La meditazione è molto di più di un bel hobby per farci stare un po’ meglio. E’ la tecnica per eccellenza di disidentificazione dai propri pensieri.

Nella meditazione osservo i miei pensieri e quindi creo una distanza molto salutare da essi – non perché sono per forza sbagliati o inutili ma perché l’identificazione con i pensieri comporta rischi immensi – è all’inizio di ogni ideologia, è la falsa giustificazione di ogni violenza nei confronti di chi la pensa in modo diverso.

Il mondo ha bisogno di disidentificazione dai pensieri, ha bisogno di meditazione e di comprensione. Ha bisogno di amore – e l’amore non vive nei pensieri, vive nei nostri cuori – e nel qui e ora.

GUARDA IL VIDEO (8 minuti)

LE CINQUE FORME DI MEDITAZIONE CAMMINATA: 1) MEDITAZIONE CAMMINATA VIPASSANA MOLTO LENTA

– Ambientazione: di norma all’aperto, possibile anche all’interno
– Velocità: da lenta a molto lenta, a tratti come al rallentatore
– Coordinazione con il respiro: diverse le modalità, nulla di stabilito
– Intensità della concentrazione: molto elevata
– Comunicazione con altri: nulla 

“Iniziate la meditazione camminata vera e propria sollevando dapprima il piede sinistro, portandolo in avanti e quindi appoggiandolo di nuovo a terra. Mentre il piede sinistro si appoggia e conclude il primo passo, il piede destro comincia già a staccarsi dal suolo per poi sollevarsi a sua volta, portarsi avanti e infine appoggiarsi a terra. Non dovete fare altro che effettuare il normale movimento della camminata, solo con lentezza e in piena e consapevole concentrazione.

Questa concentrazione consapevole all’inizio dovrebbe orientarsi unicamente alle tre fasi del movimento del piede: sollevare, portare avanti, appoggiare. Il focalizzarsi della concentrazione sul movimento del piede può essere rafforzato andando a distinguere addirittura cinque fasi: distacco del piede da terra, sollevamento, spostamento del piede in avanti, abbassamento, appoggio.
Tuttavia dovreste abbandonare presto l’attitudine a nominare a livello interiore le diverse fasi, che siano tre o cinque, e giungere a una concentrazione che si realizzi senza una definizione verbale.

In questo contesto i vostri sensi percepiranno e registreranno impulsi sempre nuovi e diversi: avvertirete i movimenti delle gambe, delle braccia, il contatto della pelle con l’aria, il calore del sole, la presenza di rumori, il volo di una vespa e lo stormire delle frasche al vento. A questo si aggiungeranno i vostri pensieri, cioè l’attività della mente che desidera protrarre la propria abitudine a procacciarsi cose belle e a individuare per tempo e respingere la presenza di cose negative. Una mente che mira a valutare e commentare. Che vi “proporrà” di valutare negativamente il freddo o il caldo e vi “chiederà” di risolvere questo “problema”.

Ma voi non volete risolvere nulla. Voi non volete volere. E nemmeno esiste qualcosa da risolvere o da volere. Esiste solo il contatto del piede con il terreno, il movimento del piede, il passo stesso. (…) Non vi lasciate coinvolgere dalle abitudini delle reazioni e dei pensieri. Continuate a tornare al movimento dei piedi. Camminate per camminare. Camminate sapendo di camminare.”

Estratto da “Meditazione Camminata: Passo dopo Passo – Guida pratica” di Volker Winkler, pubblicato da “Edizioni Il Punto d’Incontro”

Per ordinare il libro: Edizioni Il Punto d’Incontro